• Fonte: blogdem.it

    Sì in Regione per Avviso Pubblico, promozione della legalità

    “La Regione Piemonte aderisca ad Avviso pubblico” è quanto chiedono il gruppo PD, la lista Chiamparino, Sel e un consigliere M5S con una mozione approvata a maggioranza in consiglio regionale. Il primo firmatario della mozione è il consigliere democratico Domenico Rossi che dichiara: “mi auguro un iter di adesione in tempi brevi, l’iscrizione della Regione Piemonte non rappresenta solo un fatto simbolico ma un’importante contributo all’incremento della cultura della legalità. Bisogna creare un coordinamento dell’antimafia tra istituzioni – sottolinea -, la criminalità non rappresenta solo un problema di ordine pubblico, ma impedisce la crescita economica attraverso regole deviate dell’economia”.

    Avviso pubblico è un’associazione nata nel 1996 che riunisce gli amministratori impegnati nella promozione della legalità. Attualmente sono 250 soci in tutta Italia, e in piemonte hanno già aderito il comuni di Torino, di Novara, di Asti e di Cuneo. “È compito della regione – scrivono i presentatori – promuovere iniziative di mobilitazione contro le mafie. Il contrasto alla criminalità – ribadiscono – non è solo compito della magistratura e delle forze dell’ordine, ma la politica deve assumersi la responsabilità di azioni di contrasto grazie alla condivisione delle buone pratiche tra istituzioni”.