• bus

    Rom a Borgaro: la mia opinione sulla decisione del Sindaco

    A Borgaro Torinese il sindaco ha chiesto che la linea 69 salti la fermata del campo rom, e che il campo sia collegato a Torino con un apposito servizio di navetta. Questo dopo che da anni su quella linea i cittadini subiscono furti e molestie. Questa decisione, presa da un Sindaco del PD e da un Assessore di SEL, sta facendo scalpore.

    Scrive bene Gramellini: “Le leggi valgono per tutti ed è inaccettabile che la comunità rom si arroghi il diritto di violarle con sistematicità, adducendo il rispetto di tradizioni che giustificano il furto e l’accattonaggio infantile”. Il giornalista continua però dicendo che questa è solo una pezza, non una soluzione. Lo sa anche il Sindaco, il primo tra l’altro a non volere una discriminazione razziale. Io non mi sento di criminalizzarlo: la sua decisione è un tentativo di difesa dei cittadini da parte di uno dei tantissimi amministratori lasciati da soli dallo stato, con leggi poco chiare e senza strumenti per fare rispettare quelle già esistenti.