• bandiere partito democratico

    Lettera agli iscritti del PD

    Cara democratica, caro democratico,

    le elezioni di domenica scorsa hanno prodotto un risultato straordinario per il nostro partito.
    Nel voto per eleggere il Parlamento europeo il PD di Matteo RENZI ottiene un risultato storico superando il 40% dei voti (il 40,81%), percentuale mai raggiunta nella storia italiana in un voto politico, se non nel 1948. Nella circoscrizione Nord Ovest eleggiamo nove europarlamentari, tra cui la capolista Alessia MOSCA, ed i piemontesi Mercedes BRESSO e Daniele VIOTTI. Per la prima volta il PD piemontese si trova ad avere due rappresentanti all’europarlamento.

    Anche il voto per le elezioni regionali ha visto una nostra affermazione straordinaria. Il PD raggiunge in Piemonte il 36,17% dei voti, la coalizione di centrosinistra il 47,79% e il nostro candidato presidente il 47,09%.
    In Consiglio regionale il PD sarà rappresentato da 23 consiglieri, oltre al Presidente, su 51: a un passo dalla maggioranza assoluta!

    Nelle due settimane antecedenti al voto, molti commentatori ci dipingevano come un partito atterrito dalla paura del sorpasso dei Cinquestelle, diviso e incapace di fare azione politica. In quei giorni ti avevo scritto  che non avevamo affatto paura, che avremmo vinto, che il Pd avrebbe ampiamente superato il 30% dei voti e che la coalizione avrebbe ottenuto una maggioranza autosufficiente. Così é stato.

    Ringrazio te e tutti i nostri militanti che in queste settimane avete dato anima e corpo per la nostra campagna elettorale, con passione e dedizione. É questa la nostra grande risorsa, un grande partito, radicato sul territorio, capace di mobilitarsi, di serrare le fila e di abbandonare le polemiche nei momenti difficili.

    Un “grazie” va anche a tutti i nostri candidati nelle elezioni comunali. Anche nei tanti comuni al voto abbiamo fatto cappotto, eleggendo una marea di amministratori PD. Ora dobbiamo fare tutti un ultimo sforzo per vincere i ballottaggi, a iniziare dai tre comuni capoluogo di provincia (Biella, Vercelli e Verbania).

    Questa vittoria straordinaria ci consegna una responsabilità enorme: cambiare, da subito, nel profondo, la nostra Regione, la nostra Italia e anche la nostra Europa.

    Questo i cittadini si aspettano da noi.

    Oggi noi del PD abbiamo il monopolio della speranza. Non possiamo deludere!

    Buon lavoro a tutti

    Davide Gariglio
    Segretario regionale PD Piemonte