• gariglio

    TAV: dal Comune un folle autolesionismo

    Folle autolesionismo. Solo così si può definire la scelta della maggioranza che sostiene Chiara Appendino in Consiglio comunale di pronunciarsi contro la realizzazione del collegamento ferroviario Torino-Lione. Saremo sempre più isolati dal resto del mondo. Le nostre imprese non investiranno più nella nostra Regione. Ci impoveriremo e diventeremo sempre più marginali. Inoltre non è vero che il blocco della TAV porterebbe più soldi per il trasporto pendolari: le somme da restituire all’Unione europea, i danni da pagare alla Francia e la messa in sicurezza delle opere costerebbero quanto la stessa realizzazione dell’opera. Se vincessero i NO TAV, non avremmo l’opera e spenderemmo lo stesso il denaro: un capolavoro di autolesionismo. Gli unici a guadagnarci sarebbero i tedeschi, perché il collegamento europeo est-ovest passerebbe a nord delle Alpi ed avantaggierebbe ulteriormente il nord Europa.
    Come PD ci batteremo con forza a fianco del fronte SI TAV che oggi, per la prima volta, è sceso in piazza per opporsi a questa scelta di chi governa la nostra Città.

  • le-mie-battaglie

    SULLA STAZIONE SAN LUIGI DI ORBASSANO NON SI RITORNA INDIETRO

    Esprimo la mia soddisfazione per il parere positivo che la Commissione Trasporti della Camera ha espresso all’unanimità, sul contratto di programma tra Stato e RFI riguardante gli investimenti da realizzare, nei prossimi anni, al fine di migliorare le ferrovie.

    Nella prima bozza era prevista una revisione del progetto della stazione San Luigi di Orbassano sulla linea SFM5. Questo intervento avrebbe comportato un ritardo di almeno dieci anni nella realizzazione dell’opera. Dopo i rilevi sollevati dal Gruppo del Partito democratico, il punto è stato soppresso. Pertanto, il progetto, che ha appena completato l’iter procedurale, potrà essere appaltato e la nuova stazione potrà entrare in servizio entro il 2022. Non si ritorna indietro!.

    Desidero ringraziare anche i partiti di maggioranza che, alla fine, hanno accettato i nostri rilievi.

  • new-deal-4-europe

    Iniziativa dei cittadini europei: un milione di firme per lo sviluppo sostenibile e l’occupazione

    Iniziativa di: New Deal 4 Europe

    L’unificazione europea ha portato pace, democrazia e benessere in un continente impoverito e devastato da due guerre mondiali. Oggi, però, l’Unione europea non sa rispondere alle sfide che la investono. Per questo occorre cambiare.

    Non siamo più disposti ad accettare questa Europa della disoccupazione, del lavoro precario e sottopagato, del taglio delle protezioni sociali, della povertà crescente, del declino economico e sociale, della fine delle speranze.

    Continua a leggere

  • matite

    Mini asili gestiti dai CRAL

    Idea di: Angela
    Settore: conciliazione famiglia e lavoro

    Le mamme e i papà che lavorano nei luoghi pubblici hanno notevoli problemi di collocazione dei bimbi fino ad età scolare e nei periodi estivi. A costo zero per le casse pubbliche è possibile creare dei mini asili nei luoghi di lavoro delegando la gestione ai CRAAL (libere associazioni dei dipendenti) i quali potrebbero realizzare in proprio questi servizi affidandone la gestione alle cooperative specializzate in questo settore, in locali ad uso gratuito forniti dalle ASL, da Ospedali, Comuni, ecc.

    Continua a leggere

  • informatica

    Ontologie informatiche per la pubblica amministrazione

  • Couple Working Together at Home

    Incentiviamo il telelavoro

    IDEA DI: Piero

    Molti i vantaggi del telelavoro: grazie alla tecnologia in grado di eliminare la distanza geografica, con l’attivazione di un “ufficio virtuale” si riducono i tempi di trasporto, si evita il depauperamento di zone più svantaggiate come quelle montane e, se strutturato nel modo corretto, in particolare attraverso l’attivazione di telecentri in collaborazione con altri operatori, vengono salvaguardati anche il sistema delle relazioni personali, il senso di appartenenza e le aspettative in termini di formazione.

  • Business team at the office

    Ambasciatore dei giovani piemontesi

    IDEA DI: Marco

    Nata sulla scia di un modello sviluppato nella Regione Puglia, l’idea di inserire come Regione Piemonte (o come PD) una figura, nominata Ambasciatore dei giovani piemontesi che sia di aiuto per la fascia di età 18-22 anni soprattutto nella ricerca della giusta università / delle esperienze estere / delle lingue / delle possibilità lavorative.

    Continua a leggere

  • ambiente

    Green Bank

    IDEA DI: Marco Molino

    Come sottolineato dall’ On. Realacci del PD, l’Italia deve essere terra di investimento per la Green Economy. Seguendo il modello spagnolo (che ha recentemente dichiarato di aver superato con il 50,2% la produzione energetica attraverso fonti rinnovabili, e per questo premiata dall’UE), e il modello Inglese (la prima a costituire una Green Bank con lo stato unico azionista), anche l’italia dovrebbe giocare un ruolo primario nella green economy.

    Continua a leggere

  • bici

    Mobilità sostenibile: Greenway Asti-Casale Monferrato

    IDEA DI: Clemente Elis Aceto, Consigliere del Comune di Asti

    Questo progetto prevede la realizzazione di una Greenway tra Asti e Casale Monferrato: un’infrastruttura turistica che potrebbe rappresentare, grazie a un cicloturismo organizzato e infrastrutturato, un’opportunità identitaria, nuovo legante sociale, sviluppo d’occupazione ed economia locale per i nostri territori ora patrimonio UNESCO.

    Continua a leggere

  • surgiq_rassegna_stampa

    Come ridurre le liste d’attesa

    IDEA DI: Ivan Porro

    E di pochi giorni fa la notizia di circa 800 indagati in Umbria per illeciti legati alla gestione delle liste di attesa, e risale giusto a ieri, 2 Luglio, la classificazione come “inadempiente” del Piemonte da parte del Ministero della Salute, proprio per quanto riguarda i monitoraggi sui tempi di attesa. E’ un argomento spinoso… se si prova a cercare trasparenza, efficienza ed equità si fa molta fatica, ma non è detto che non si trovi qualcosa…. per esempio ospedali che hanno ridotto le loro liste, o aumentato gli interventi erogati.

    Continua a leggere

Pagina 1 di 3123