• Fonte: it.wikipedia.org

    Non vi sono ragioni che giustifichino il trasferimento dell’Authority dei trasporti

    Il trasferimento dell’Autorità dei Trasporti dall’attuale sede di Torino ad altra città costituirebbe un grave errore. Auspico che i ministri Delrio e Madia stralcino dal decreto legge sulla Pubblica Amministrazione l’articolo 20 e chiedo al Presidente della Regione Sergio Chiamparino e al Sindaco di Torino Piero Fassino di intervenire immediatamente per scongiurare un grave scippo a danno del Piemonte.


    La scelta di localizzare a Torino l’Autorità fu frutto del grande lavoro svolto dai parlamentari PD e dalle istituzioni locali. L’Autorità è stata insediata a Torino senza costi ulteriori a carico del bilancio dello Stato. Pertanto, non si ravvisano ragioni di risparmio finanziario alla base del trasferimento che, anzi, rischierebbe di produrre nuovi costi.
    Il Piemonte è al centro di importanti investimenti strutturali e ospita due delle più grandi opere pubbliche della storia italiana, Tav e Terzo Valico; pertanto, ritengo un obiettivo prioritario il mantenimento sul nostro territorio della sede dell’Autorità.